La Lista | un thriller di Micheal Connelly | Recensione

I libri raccontano storie per definizione, ma quando le storie hanno delle storie, il gioco si fa interessante.

In questo libro il protagonista del precedente “Avvocato di difesaMikey Haller, incontra il detective Bosh, personaggio acclamato dell’autore americano. Due caratteri diversi quello del pavone Haller e del laconico Bosh.

La trama principale li porta a incontrarsi, mentre una sottotrama radicata nel passato porterà a galla vecchi segreti.

La penna di Connelly si mostra come al solito magistrale in questo suo lavoro. C’è una lucidità limpida e cristallina nei suoi romanzi, ma con “La Lista” credo che lo scrittore si sia superato.

Da una parte abbiamo una Los Angeles corrotta fino al midollo, mentre dall’altra un Mickey Haller che si pone come vaccino per risanare un mondo marcio. Il cielo sembra consegnargli un lavoro sul classico piatto d’argento, ma il famoso avvocato difensore sa bene che niente accade per caso. Riunire la banda e suonare in un nuovo thriller americano è l’unica soluzione e il ritmo terrà voi lettori incollati alle pagine di questo libro dalla prima all’ultima riga.

Per tutti gli amanti della saga di Henry Bosh, La Lista sarà una vera chicca.

 

Ferdinando de Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.